VINCENT VAN GOGH: SENTIERO DI NOTTE IN PROVENZA

La notte è davvero il momento migliore per lavorare. Tutte le idee sono lì per essere tue perché tutti gli altri dormono.”

Catherine O’Hara

ARTISTA: Vincent Van Gogh
OPERA: Sentiero di notte in Provenza (Strada con cipresso e stella)
ANNO: 1890

DESCRIZIONE: questo dipinto fa parte delle Opere realizzate da Van Gogh durante il suo soggiorno di due anni in Provenza, le opere di questo periodo si differenziano da quelle “olandesi” per la vivacità dei colori.
“Nel Mezzogiorno i sensi si esaltano, la mano diventa più agile, l’occhio più vivo, il cervello più chiaro…” scrisse in una lettera.
Van Gogh è sempre stato affascinato dal cielo stellato, in questa opera come in molti altri suoi notturni, il cielo è il vero protagonista.
La precisione con cui l’artista ha rappresentato la volta celeste ha attirato l’attenzione di molti astronomi che studiando le sue opere sono riusciti ad individuare le costellazioni rappresentate.
In Sentiero di notte in Provenza un grande cipresso divide a metà lo scenario, sulla sua destra vediamo due punti luminosi, la luna resta sulla sinistra.
Gli astronomi hanno individuato dalla posizione dei due punti Mercurio e Venere!

L’opera in rapporto ai “pieni e vuoti” appare sbilanciata verso destra, la parte a destra del cipresso, quella delle stelle è occupata da un luminoso campo di grano (dalla vita), dalla natura, la parte a sinistra invece , dominata dalla luna, è fatta di colori più cupi , alla natura si contrappongano le figure umane.
Van Gogh vedeva nelle stelle una sorta di speranza, un attrazione per qualcosa che non conosceva e che per questo poteva essere migliore della vita terrena.

Fino al 2 giugno potete vedere questa opera nella basilica Palladiana di Vicenza per la mostra Tutankhamon, Caravaggio e Van Gogh la sera e i notturni dagli Egizi al Novecento”.

Lo troverete sull’ultima parete della mostra, nella tredicesima e conclusiva sala.

Aggiungi commento

necessari*