BOSCH: IL TRITTICO DEL GIARDINO DELLE DELIZIE

Alcuni uomini vedono le cose per come sono e chiedono: “Perché?”

Io oso sognare cose che non sono mai state e dico: “Perché no?”

ARTISTA: Hieronymus Bosch
TITOLO: Trittico del Giardino delle Delizie (parte centrale)
ANNO: 1480-90
TECNICA: olio su tavola
UBICAZIONE: Madrid, Museo Nacional Del Prado

DESCRIZIONE: Enrico III di Nassau, un noto collezionista d’arte del periodo commissionò questa opera a Bosch per il suo palazzo a Bruxelles, si tratta di un trittico a carattere non devozionale.

Le ante chiuse del trittico rappresentano la creazione del mondo.

Bosch raffigura il globo a volo di uccello  al terzo giorno della creazione,ilo mondo è avvolto  da una sfera trasparente e non ci sono ancora uomini ma soltanto concrezioni minerali e vegetali.

Dio dall’alto a sinistra con la Bibbia sulle ginocchia osserva e guida la creazione dell’universo.

Hieronymus_Bosch_-_The_Garden_of_Earthly_Delights_-_The_exterior_(shutters)

Trittico chiuso, Creazione del Mondo

Il trittico chiuso è caratterizzato da un’assenza di colore e di luce che contrasta con i colori accesi e la vivacità delle scene delle ante aperte, questo rende la sua apertura ancora più scenica e teatrale.

Lo spettatore resta meravigliato davanti alle piante e creature bizzarre che popolano l’opera una volta aperte le ante.

Nella anta di Sinistra Bosch dipinge il Paradiso Terrestre.

Davanti ad un insolito lago animato da stravaganti creature, la scena della creazione: Dio al centro presenta Eva ad Adamo.

Sullo sfondo animali fantastici e strane costruzioni a dimora di stormi di uccelli.

anta sinistra giardino delizie bosh

Anta di sinistra, Paradiso Terrest

Nell’ anta centrale  prende vita il Giardino delle delizie.

La scena è suddivisa in tre parti, la parte in basso è occupata da innumerevoli corpi nudi di uomini e donne alle prese con strani esseri o nell’atto di cibarsi con grandi frutti, soprattutto fragole e more (simbolo sessuale).

Al centro è rappresentata la cavalcata della libidine attorno alla fontana della giovinezza, si tratta di uomini che cavalcano animali vari tra cui leoni, orsi e liocorni, nella fontana sono immerse donne che hanno sul capo pavoni( simbolo di vanità) e corvi ( simbolo di incredulità)

Nella parte superiore infine troviamo il labirinto delle voluttà, vicino ad uno stagno dove galleggia la fontana dell’adulterio.

trittico giardino delle delizie bosh parte centrale

Pannello centrale, Giardino delle Deli

L‘anta di destra raffigura l‘Inferno, Bosch mette in scena un vasto repertorio di punizioni carnali, gli arnesi di tortura sono spesso strumenti musicali.

La scelta cromatica dell’Inferno è in netto contrasto con gli altri due pannelli, i colori sono cupi, lividi, accesi solamente dalle fiamme di fuoco che dilagano nelle case sullo sfondo.

Dopo aver osservato attentamente le tre tavole, ho notato che tra queste c’è una certa continuità “spaziale”, come se le tre scene avvenissero in momenti diversi ma nello stesso ambiente, trasformato dalle circostanze.

Nella parte centrale di tutte e tre le pale troviamo infatti la presenza di un lago, diventato nell’inferno torpido e ghiacciato.

bosch-trittico-delizie inferno

anta destra, Inferno

trittico bosch inferno

dettaglio Inferno, trittico delle Delizie.

trittico bosh dettaglio giardino delle delizie

Dettaglio Giardino delle Delizie

2 commenti

il Trittico di Bosch non si trova a Madrid bensi’ a Wien al Akademie der Bildenen Kunste(Schiller Platz) ci sono stata l’altra settimana

Mariella salve, il trittico delle Delizie di Bosch si trova al museo del Prado a Madrid nella sala che ospita la collezione di pittura fiamminga.
Forse si confonde con un’altra opera di Bosch?
Al Wien al Akademie der Bildenen Kunste(Schiller Platz) si trova il trittico del Giudizio di Bosch non quello delle Delizie di cui parlo in questo articolo.
Grazie per essere passata dal mio blog.
Valeria

Aggiungi commento

necessari*